La vita è adesso

La vita è adesso - Ilaria's diary

L'immensità dell'adesso.

È domenica e vi scrivo con il sottofondo di “Don’t worry” in camera mia a L’Aquila, dopo essere tornata da una giornata sulla neve, per ricordarvi che la vita è adesso.

Siamo saliti su su con la funivia, ma non ci siamo portati gli sci perché gli impianti sono chiusi causa covid.

Proprio lì sulle montagne, tra il sole e la freschezza della neve, io e mia sorella siamo tornate bambine. Ci siamo buttate a terra e abbiamo iniziato a costruire un pupazzo di neve. Piano piano, prendevamo la neve e pezzo per pezzo, il nostro piccolo amico diventava realtà.

È stato estremamente meditativo perché eravamo completamente immerse nel momento presente, senza pensieri, senza passato, senza futuro. Solo noi, la neve e le montagne.

Ilaria's diary - La vita è adesso
Ilaria's diary - La vita è adesso

Smettere di pensare, adesso.

A volte si dovrebbe tornare bambini, giocare e ricordarsi cosa vuol dire essere completamente immersi nell’adesso.

Con l’età adulta ci dimentichiamo che il passato e il futuro non esistono. Iniziamo a desiderare sempre di più, ci sentiamo in colpa per gli errori commessi e non ci rendiamo conto di quanto sia folle.

Ilaria's diary - La vita è adesso

La vita è adesso. Non domani, non ieri. Chissene importa se abbiamo sbagliato, anzi dovremmo ringraziare di poterlo fare. Proprio come ridiamo quando un bambino sbaglia a parlare o cade mentre impara a camminare.

Ho avuto sempre tanti dubbi se aprire o meno un blog, avevo paura del giudizio, avevo paura di non sapere che cosa raccontare, ma poi guarda un po’… Un giorno sono guarita. 

Ultimamente ho fatto una scoperta incredibile e vorrei rendervi partecipi di qualcosa di davvero unico: il segreto è smettere di pensare. 

Proprio così. Dentro di te c’è una voce e se ti fermi un attimo ad ascoltarla ti puoi rendere conto di quanto quella voce sia rumorosa. 

I pensieri non sono altro che giudizi, critiche, sensazioni, opinioni, punti di vista, ricordi, rimpianti, paure, rimorsi. Se ti fermi un attimo, ti rendi conto di quanta energia ci sia in quel continuo movimento, in quel continuo pensare. 

Torna bambino, ascolta quella voce e non giudicarla, tocca le cose e senti quanta energia è racchiusa negli oggetti, guarda negli occhi come se fosse la prima volta e riscopri la vita, questo momento è l’unica cosa che conta.

Condividi

Share on facebook
Share on twitter
Share on pinterest
Share on linkedin
Ilaria Trivelloni

Ilaria Trivelloni

Scrivo per condividere le mie esperienze di crescita e per comunicare spunti, ispirazioni e riflessioni che mi colpiscono nella vita quotidiana, attraverso i libri che leggo, i video che guardo, le persone che ascolto e le cose che osservo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbero interessarti anche

Sei fatta così! Oppure no? Liberarsi dalle etichette.

Sei fatta così! Oppure no? Liberarsi dalle etichette.

Durante l’infanzia assorbiamo qualsiasi stimolo esterno e il nostro modo di reagire genera sin da subito delle etichette che gli altri tendono ad attribuirci. Scopri come liberarti dalle etichette e torna a vivere la vita con leggerezza.

calma interiore

La calma interiore

Noi siamo come un oceano. All’esterno, l’oceano è esposto alle intemperie e alle tempeste oppure può vivere momenti di calma e di tranquillità, ma nella sua profondità è imperturbabile, qualunque cosa accada all’esterno.