Multipotenzialità: i 3 super poteri di avere tanti interessi

Multipotenzialità

Se sei una di quelle persone che alla domanda “che cosa vuoi fare da grande?” ha risposto tante volte in tanti modi diversi, cambiando idea spesso, questo è il posto giusto per te. Oggi parliamo di multipotenzialità per scoprire insieme che cosa vuol dire e come utilizzare questa qualità a tuo vantaggio.

Quando siamo bambini ci fanno spesso la domanda “che cosa vuoi fare da grande?” e in realtà gli adulti non si aspettano subito di ricevere una risposta vera che resterà coerente nel futuro. Tuttavia, arrivando a un certo punto della vita dobbiamo scegliere la scuola superiore, l’Università, un lavoro. Prima o poi, sia che tu abbia le idee chiare, sia che tu sia confuso, una decisione dovrai prenderla.

Qualche settimana fa, riflettendo su questi temi, mi sono imbattuta su un articolo di efficamente.com che propone tre metodi per trovare la propria strada e, di conseguenza, ho guardato anche il TED Talk di Emilie Wapnick, una Career Coach, ovvero una professionista che aiuta le persone a individuare il proprio percorso di carriera. Emilie parla di “multipotenzialità” e io mi sono sentita completamente chiamata in causa. Ti lascio il video alla fine di questo articolo perché potrebbe cambiare il modo in cui vedi te stesso.

Se fino ad oggi hai pensato di essere diverso e se hai provato uno stato di ansia perché non riesci a catalogarti e a specializzarti in un unico settore, ti renderai conto che non sei solo, che ci sono molte persone come te e scoprirai di avere dei super poteri davvero fantastici.

Multipotenzialità: che cosa vuol dire

Un multipotenziale è una persona con molteplici interessi e occupazioni creative, una persona che non riesce a trovare una singola identità occupazionale.

La multipotenzialità è una di quelle cose che, per come siamo stati abituati, nella nostra società sembra quasi stonare. Non so che cosa ne pensi, ma io per quanto mi sforzassi a immaginarmi nel futuro, cambiavo idea mille volte. 

 

Ho sognato di fare la scrittrice, la giornalista, la giornalista di moda, la fashion blogger, l’ingegnere robotico, l’ingegnere civile, il medico, l’insegnante, la pittrice, l’attrice, la cantante, la social media manager, la digital strategist. A scuola, mi piacevano tantissimo la matematica, l’italiano, arte, disegno tecnico, biologia, informatica. Dopo il Liceo Scientifico Tecnologico, mi sono laureata in Culture e Tecniche della Moda e specializzata in Marketing Communication and New Media. 

Multipotenzialità
Multipotenzialità

 

Ho lavorato come rider, baby sitter, addetta alle vendite, consulente, social media manager, nell’area corporate communication e oggi lavoro come digital project manager. Mi sono appassionata alla fotografia, al video making, alle illustrazioni, ai collage, al modellismo e al cucito.

Morale della favola: ho sempre fatto delle scelte in linea ai miei interessi momentanei. Si, perché le persone multipotenziali si dedicano tantissimo a un argomento e quando raggiungono il livello che volevano raggiungere, cambiano argomento dando il massimo fino a raggiungere il livello che desiderano e così via (tra questi paragrafi, qualche reperto di me che faccio cose).

Multipotenzialità: che cosa comporta

Ma come ci si sente a cambiare spesso strada? Sicuramente confusi, come se non si stesse andando da nessuna parte. Si arriva così a percepire la propria multipotenzialità come un difetto e un ostacolo da superare. Ci si sente così perché siamo cresciuti con l’idea di dover scegliere, ma è davvero difficile scegliere un’unica strada quando hai tanti interessi e quando la tua curiosità ti porta sempre a scoprire e a interessarti a cose nuove.

La mia multipotenzialità è intervenuta anche nell’idea di dare vita a questo blog. Dicono che un blog dovrebbe essere specializzato, avere un’identità ben precisa e mostrare coerenza di contenuti, ma questo non è il futuro di questo blog. Spero che troverai ugualmente confortevole questo spazio, anche se multiforme e in continua trasformazione.

Per me ci sono troppi limiti in questa “settorialità”, perché mi annoierei e probabilmente annoierei anche te. 🙂 Ho così scelto un nome per il mio blog, che non ponga limiti alla mia vena creativa e alla mia voglia di affrontare argomenti diversi.

Emilie nel video afferma che c’è bisogno di persone multipotenziali, così come c’è bisogno di persone specializzate. Non è meglio essere uno o l’altro, non c’è giusto o sbagliato, ma multipotenziali e specializzati devono lavorare insieme per raggiungere un obiettivo comune.

Che bella scoperta! Sai che cosa vuol dire? Che puoi essere semplicemente te stesso, così come sei, con tutti i tuoi interessi, perché ci sono molti punti di forza nell’essere fatti così.

Se sei multipotenziale, ti farà infatti piacere sapere di avere ben 3 super poteri (ce ne parla anche Emilie nel video).

I 3 superpoteri della multipotenzialità

1 - Sintesi di idee

Combinare due o più campi, per creare qualcosa di nuovo nell’intersezione. In poche parole, le nuove idee nascono nelle intersezioni. I multipotenziali riescono infatti ad accedere a molte intersezioni grazie alla conoscenza di settori diversi.

2 - Rapido apprendimento

Siamo abituati ad essere principianti perché proviamo cose diverse e quando ci interessiamo a un argomento, ci impegniamo tantissimo, studiamo, ci applichiamo davvero tanto. Non abbiamo paura di sperimentare cose diverse e inoltre portiamo con noi il nostro bagaglio di conoscenze trasferibili in ogni nuova area a cui ci dedichiamo.

3 - Adattabilità

L’adattabilità è la capacità di trasformarsi in qualunque cosa bisogna essere in una data situazione. La rivista Fast Company ha identificato la capacità di adattamento come la più importante capacità da sviluppare utile per crescere nel 21esimo secolo, in un mondo che sta cambiando molto velocemente e in un modo imprevedibile.

Se i multipotenziali si sforzassero di convergere la propria attenzione su un unico settore, perderebbero questi tre super poteri che non sono mai stati tanto importanti come in questo momento storico.

Come ti dicevo, oggi lavoro come digital project manager, un lavoro che non potrei affrontare se non avessi questi tre punti di forza.

Nel mio lavoro è infatti importante trovare soluzioni creative ai problemi quotidiani, riuscire ad adattarsi a campi differenti tra loro attingendo alle conoscenze acquisite in precedenza e imparare rapidamente nuovi argomenti per portare avanti progetti diversi in settori diversi.

Allora, ti ho convinto? Sii te stesso, la società ha bisogno di te.

Condividi

Share on facebook
Share on twitter
Share on pinterest
Share on linkedin
Ilaria Trivelloni

Ilaria Trivelloni

Scrivo per condividere le mie esperienze di crescita e per comunicare spunti, ispirazioni e riflessioni che mi colpiscono nella vita quotidiana, attraverso i libri che leggo, i video che guardo, le persone che ascolto e le cose che osservo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbero interessarti anche

Sei fatta così! Oppure no? Liberarsi dalle etichette.

Sei fatta così! Oppure no? Liberarsi dalle etichette.

Durante l’infanzia assorbiamo qualsiasi stimolo esterno e il nostro modo di reagire genera sin da subito delle etichette che gli altri tendono ad attribuirci. Scopri come liberarti dalle etichette e torna a vivere la vita con leggerezza.

calma interiore

La calma interiore

Noi siamo come un oceano. All’esterno, l’oceano è esposto alle intemperie e alle tempeste oppure può vivere momenti di calma e di tranquillità, ma nella sua profondità è imperturbabile, qualunque cosa accada all’esterno.